I vantaggi di installare WordPress in locale

Ti sei mai chiesto perché mai si parli tanto di installare WordPress in locale? I vantaggi di una simile scelta sono diversi, e in questo articolo proveremo ad elencarli per poi riprenderli successivamente dove sarà necessario un approfondimento. Ecco, quindi i sette motivi per installare WordPress in locale.

Sette motivi per installare WordPress in locale

  1. avere WordPress installato in locale permette di lavorare su un sito senza la connessione a Internet
  2. usare WordPress in locale significa poter creare un backup completo di uno o più siti semplicemente copiando le cartelle del server locale e delle installazioni di WordPress
  3. una installazione di WordPress locale permette un test di un aggiornamento su un sito esistente senza rischiare di ritrovarsi con il sito in panne in caso di incompatibilità del tema o dei plugin
  4. il collaudo di nuovi plugin e nuovi temi se effettuato con una installazione di WordPress in locale si rivela totalmente privo di rischi in quanto, come abbiamo visto al punto 2, è semplice fare un backup prima di qualsiasi operazione
  5. l’utilizzo di WordPress in locale permette di affrontare con meno tensione e più serenità le fasi di apprendimento anche di operazioni complesse come la gestione dei database MySQL
  6. installando WordPress in locale rende più semplice anche l’utilizzo di più database e di conseguenza la gestione di più siti in contemporanea, permettendo così anche di provare installazioni multiple con caratteristiche diverse per uno stesso sito
  7. se si installa WordPress su un pendrive o su un disco esterno diventa facile anche portare con sé il proprio lavoro e gestirlo su computer diversi sempre senza la necessità di collegarsi a Internet

Questi, in sintesi, i vantaggi di installare WordPress in locale, se ritieni che ve ne siano altri, avendolo scoperto con la pratica e l’esperienza oppure con una semplice intuizione, ti invito a lasciare un commento!

6 pensieri su “I vantaggi di installare WordPress in locale

  1. Roberto

    Chiedo scusa, ma qual’è, e dove(sito) scaricare in sicurezza l’ultima versione ufficiale (a oggi maggio 2017)di wordpress in italiano?

    Rispondi
  2. Roberto

    Grazie.
    gentilissimo.
    Ne approfitto.. nell’articolo i 3 requisiti fondamentali…. vengono menzionati tali requisiti anche relazionati ad un buon hosting; oggi quale consiglierebbe per poi lavorare con wordpress in locale?

    Rispondi
  3. Roberto

    Stamane mi veniva in mente.. scelto un hoster, creato un database, scaricato e installato un database MySQL phadmin….. e lavorando con cPanel… dal software WordPress scaricato in locale gli aggiornamenti scaricamenti (tools-plugin) li farei attraverso l’HOSTING-WORDPRESS lavorando dal pc, vero?
    Mi scusi, le cose da fare, le mani dove e come .. ma l’ordine, non avendo esprerienza mi fa essere un pochettino insicuro.
    Se può la ringrazio di conferme e chiarezze.

    Rispondi
    1. Jack

      Ciao Roberto, scusa se rispondo solo ora, ma non ho avuto accesso al sito per diverse settimane. Da cPanel puoi fare diverse cose, ma la manutenzione di WordPress (per es. gli aggiornamenti) ti conviene farla direttamente dall’area amministrativa di WordPress, non da cPanel. Riguardo alla guida da utilizzare per familiarizzare con questo argomento, io ti consiglio “Webmaster con WordPress” che è uscito da poco in una edizione nuova (http://amzn.to/2rDAdiQ), dove troverai dei progetti pratici che ti permetteranno di sviluppare in breve tempo dei siti dall’aspetto professionale. Riguardo all’hosting, se preferisci lavorare con cPanel sicuramente Netsons.com, ma può essere interessante anche MisterDomain.eu che usa il pannello Plesk, molto più efficiente e veloce di cPanel.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *